giovedì, febbraio 22, 2007

Il Carnevale Ambrosiano e le Ceneri del Governo

Nella diocesi di Milano e in alcune delle diocesi vicine, la quaresima più tardi che nel resto d’Italia, e il carnevale termina il sabato, 4 giorni dopo rispetto il martedì in cui termina dove si osserva il rito romano.

La tradizione vuole che il vescovo Ambrogio fosse impegnato in un pellegrinaggio e avesse annunciato il proprio ritorno per carnevale, per celebrare i primi riti della quaresima in città. La popolazione di Milano lo aspettò prolungando il carnevale sino al suo arrivo, posticipando il rito del mercoledì delle Ceneri alla domenica successiva.

I milanesi sono fatti così: intraprendenti e rispettosi della gerarchia. E sboroni, anche, se c’è da divertirsi. Da oggi a domenica il carnevale impazzerà per le strade di Milano, con buona pace di Santa Romana Chiesa, che dopo svariati tentativi, nei secoli, di ridurre alla ragione questi meneghini debosciati, se ne è fatta una ragione essa stessa.

Intanto…

Intanto a Roma si consuma il Mercoledì delle Ceneri. Del Governo. Ho trovato superfluo cercare altrove per sapere come andò, dopo aver ascoltato alla radio questa poesia di Marco Ardemagni per Caterpillar. Qui il podcast.

Ah, che c’entra Milano che ride? Questa è facile, mica la devo dire io.

El miercole de Ceniza de el gobierno

Miercole de ceniza:
la mayoridad se despierta
a las tres de la tarde en la calle,
sobre la caretera
en el barrio Santa cruz? No.

La mayoridad se despierta
en el Palacio Señora

La mayoridad se despierta
en el senado
con sus ojos de pajaro
con sus ojos de pajarito muribundo
que le falta la semillas

Y el senado escucha escucha bigotito.
Y bigotito habla
habla
habla
y el senado lo mira

lo miran los senadores de la mayoridad
lo miran los senadores de la minoridad
lo miran los senadores de la vida.

Pero mira!
un caballeros esta saliendo de la sala!!!
Quein es el caballero?
No hay problema: es el senador Ferdinando Rojos

Ayyy Ferdinando Rojos!!!!
Donde el va?
Donde va el Ferdinando Rojos?

La mayoridad lo llama
El pueblo pregunta
Pero nadie contesta.

Y mira, mira, otro hombre
esta saliendo
es Franco Turigliatto

Ayyyy Franco Turigliatto!!!!
Adonde Vas,
Vuelve aqui, mi querido

La mayoridad lo llama
Pero Turigliatto no la escucha

Y que hace Julio
que hace el picon?

Ay Julio, ay Picon!!!!!

Votaran contra!
Votaran contra el gobierno!

A las tres de la tarde
A las tres in punto de la tarde

Afortunadamente hay el senador Pininfarina
que puede votar con la mayoridad
y lo van a tomar con el coche
Brum brum senador Pininfarina!

Ayyyy Pininfarina!!!
Que haces, traidor!!!
Cria Valerio Zanon

Ah ah ah
Yo lo sabia
Rie el senador Schifani!

Hoy es el miercoles de ceniza
Se quema el gubierno!
Vamos a recoger la ceniza del gobierno.

Ay gobierno!!!!
Es demasiado facil
hacer la mayoridad
con los senatores de los otros!

7 commenti:

Labelladdormentata ha detto...

Grazie! Mi hai fatto tornare il sorriso! Ieri pomeriggio sono stata impegnata e non ho potuto ascoltare caterpillar, e ti assicuro che sono stata di cattivo umore fino ad ora! Grazie ancora!
Speriamo bene.....

copyman ha detto...

Ardemagni non è cambiato, per fortuna! :)Stamattina sono rimasto a lavorare @home, per cui avevo lo stereo sintonizzato su Popolare Network.
Dopo una mezzora ho spento perché alla velocità con cui stavano vorticando las bolas c'era il rischio di un decollo istantaneo.

giuliana ha detto...

@ labellaaddormentata: per te questo e altro :)

@copyman: sì, per fortuna ardemagni non ci abbandona...

LA CONIGLIA ha detto...

Bellissima poesia...Molto...
'adeguata!'

pOpale ha detto...

Bellissima poesia. Oggi mi sono rifugiato a casa a "produrre" e non ho ascoltato tv e radio quindi il podcast è stato utilissimo. Grazie mille

ruben ha detto...

Peccato! mi sono persa la puntata di Catrepiller! ma ho recuperato...

Leggere queste cose in spagnolo, la prima cosa che mi da pensare riguardo all'incapacità dei nostri politici di far andar avanti bene le cose: ma perché non COPIANO??? Abbiamo fior fior di governi che marciano bene, la Spagna, la Germania... Basterebbe semplicemente vedere come fanno loro, come fra compagni di banco, e via!

Brigida ha detto...

per quanto riguarda me, il carnevale è sempre durato solo un giorno: quello della recita scolastica quando andavo alle elementari e quello della festa di turno organizzata dagli amici dalle medie in poi. E di questo governo che si fa la festa da solo che dire? Niente, in effetti sono senza parole.