martedì, novembre 06, 2007

Autocoscienza

La radiosveglia che mi fa aprire gli occhi al mattino è sintonizzata su una stazione che trasmette solo musica rock. Stamattina Alberto medita sulla cosa…

“Ascoltiamo una radio da quarantenni”
“Come?”
“Non senti che dà musica vecchia?”
“Che cosa cambierebbe se sintonizzassi su una radio ggiovane?”
“Che non ci piacerebbe”
“…”

11 commenti:

Brigida ha detto...

No no... via queste prese di coscienza inopportune!

giuliana ha detto...

macchè, brigida, ogni tanto un bel bagno di realtà si impone!

Laura ha detto...

E' generazionale, è non c'è niente di male ;-)
Grazie per essere passata da me !
Buona giornata.

giuliana ha detto...

laura, oddio, niente di male ci sarebbe se si fosse raggiunta un certa consapevolezza, cosa che non è ;)
passare da te è stato un piacere!

scrittricexcaso ha detto...

ma al mattino avete la forza di parlare???Io e mio marito facciamo a gara x chi esce dopo rotolando dal letto!!!

giuliana ha detto...

sissì. anche perchè di solito ci ha già pensato il piccoletto a svegliarci, e quindi c'è poco da fare il muso

Suysan ha detto...

Già svegliarsi la mattina è duro....con una musica che neanche piace è da sadici!!!!!!!

kabalino ha detto...

ragionamento ineccepibile, che poi mica si è giovani per la musica che si ascolta...

giuliana ha detto...

suysan: da masochisti, più che altro. è pur vero che se la musica non ti piace magari fai in fretta a saltare giù dal letto per non sentirla più...

kabalino: non saprei... questo della musica da vecchi e da giovani è un tema molto sentito a casa mia (quando viaggiamo è una discussione continua sulla musica da ascoltare, se quella del suo mp3 o del mio, figurati come siamo messi!). del resto, come dice suysan, pensa che tristezza sentirti musica che non ti piace! che pessimo inizio di giornata!

ruben ha detto...

Occhei, eccomi qua, la VECCHIA quasi quarantenne (bè, insomma... mancano tre anni). Io ascolto esclusivamente musica da VECCHI quarantenni, nella fattispecie una stazione che si chiama "Anniottanta". Per intenderci le canzoni di Discoring. Qualcosa di male, Alberto?
Io mi sento fiera di ascoltare musica per VECCHI quarantenni.
E ti dirò di più: mi piace da matti anche Julio Iglesias.
;-))))

giuliana ha detto...

ruben, anniottanta però è anche più... sfidante della mia radio rock del mattino :)
e quanto a julio iglesias... de gustibus!