lunedì, giugno 23, 2008

Post posticcio

Volevo scrivere, giorni fa, un post al vetriolo sulla relazione tra campionati internazionali di calcio e leggi ad personam dei vari governi Berlusconi. Pensavo di chiedere alla FIGC e alla UEFA di escludere l’Italia da questo tipo di competizioni quando c’è il Cavaliere al Governo. Adesso siamo fuori pericolo, la Nazionale ci ha pensato da sola.

Volevo, questa mattina, fare un post sulla GGD4 di venerdì. Ho fatto poco networking, a dire il vero, ma è stata comunque una bella occasione per vedere un po’ di facce e fare due chiacchiere lontano dai soliti ambienti.

Volevo interrogarmi in pubblico sul senso di tenere un blog: che cos’è che ci muove, perché lo facciamo, quanto siamo disposti a mettere in comune. Questo genere di robe, insomma, certo un po’ più pensate di così.

Volevo tenere traccia dei surreali tentativi di organizzare delle vacanze che hanno luogo a casa mia e che naufragano inevitabilmente. Spero che quest’anno qualche negozio rimanga aperto, a Milano a Ferragosto.

Volevo mettere un annuncio, che sarebbe suonato più o meno così: vendo il mio amatissimo divano grigio chiaro, di tessuto, con penisola a sinistra (mis.: 280 x 155 x 100), e relativo pouff dello stesso tessuto (mis. 80 x 80). Il divano ha 4 anni, ci si dorme divinamente (sia davanti alla tv che come letto di emergenza – chiedere conferma a mia sorella, la supplente volante delle montagne) ed è quello che si dice un oggetto conviviale. Lo cambiamo perché ne abbiamo trovato uno in pelle che è una vera occasione, e che quindi abbiamo preso al volo. Però…
Il fantastico divano della Famiglia in Corriera costa 500€, la foto è questa. Chi lo vuole venga a prenderselo. Possibilmente quando mi verrà consegnato quello nuovo (potrebbe essere la prossima settimana o quella dopo).

Volevo infine ritirare il premio D eci e Lode che Copyman mi ha attribuito con una motivazione da lacrime agli occhi:
il suo è un blog da non perdere mai di vista perché negli sketch come negli argomenti più ostici trasferisce un autentico talento di affabulatrice.
Copy, sei uno dei miei punti di riferimento in Rete e quindi non c’è bisogno di dire altro. Poi devo attribuirlo anch’io, ma sarò parca nelle motivazioni perché se no ci facevo un post (appunto), che è quello che non sono riuscita a fare: PopAle il grande, perché vorrei partecipare alle sue mitiche riunioni e grazie a lui un po’ lo faccio; Maurice: semplicemente ti adoro, prima o poi verrò a mangiare da te, e non solo per quello che cucini ma anche per quello che dici (e per come lo dici); Elastigirl di Nonsolomamma, che mi fa sentire meno sola in questo mondo di mamme perfette; Ruben, che invece ora che è mamma fa un po’ paura ma non puoi non seguirla. Naturalmente, come spesso accade, ce ne sono molti altri che lo meriterebbero, ma se no questo non sarebbe un post posticcio.

Ecco, volevo fare tutte queste cose e anche di più. Poi è capitata una cosa strana. Dopo anni che non succedeva, mi sono innamorata del mio lavoro. Vabbè, di una parte di esso. E questo ha sequestrato tutte le mie energie, la mia attenzione, i miei pensieri. Passerà. Peccato.

p.s.: adesso, una cosa alla volta, mi metto in pari, però.

8 commenti:

ruben ha detto...

Ecco, sì, il lavoro ha monopolizzato la scena... Ma ritornerai, e noi ti aspetteremo a braccia aperte. Io in particolare rimpiango i post da "mamma", ai quali mi sono spesso ispirata per la mia ancor breve carriera, ma non perdo la speranza.
Secondo: sono estremamente lusingata per qusto mio premio che mi porto fiera a casa, con tutto il mio orgoglio di blogster.
Terzo: alla domanda sul "perché" di un blog risponderei che unisce l'esigenza di esprimersi al piacere di farlo, a me che è sempre piaciuto scrivere.
E infine, per il divano, quello no, anche se mi sembra di una comodità molto attraente. Ma ne ho già due, per altro uno più scomodo dell'altro. Però quando decidi di smerciare il vassoio-tavolino etnico...
Baci!

giuliana ha detto...

congratulazioni, signora mia!
e per il tavolino, non è in programma, ma se dovessimo decidere un giorno di seccare anche quello, mi ricorderò di te :)

Maurice ha detto...

La stima, il riconoscimento e l'amicizia è reciproca, Giuliana. Mi sento molto in colpa: in queste due settimane non ho aperto il Feed nemmeno una volta.
Ti ringrazio con un paio di baci, uno per guancia, ed un grande abbraccio: spero di riuscire un giorno a farlo non solo virtualmente, e sarà un bel giorno.

giuliana ha detto...

sarà un bel giorno anche per me, Maurice. e non sentirti in colpa: io sto facendo di peggio :)

elasti ha detto...

grazie! un abbraccio solidale
elasti

pOpale ha detto...

Sono davvero onorato. Oggi la riunione stampo i lpremio e lo porto con me!!! :)

Maurice ha detto...

Ricommento perché mi piacerebbe leggere qualcosa sulle Casalinghe Disperate o Donne sull'orlo di una crisi di nervi al GGDA. Curiosità puramente professionale...

giuliana ha detto...

@ popale: ebbravo, finalmente diamo un'utilità a queste riunioni :)

@ maurice: mi dispiace deluderti, ma non c'erano casalnghe disperate nè donne sull'orlo. o magari c'erano e siccome io era una di loro non me ne sono resa conto :D