venerdì, ottobre 12, 2007

L'indignazione del Travaglio

Ma perché mentre parla, o legge, insomma mentre presenta, Travaglio ha un beffardo sorrisetto sulle labbra, a sottolineare i passaggi più malandrini del suo racconto; e appena finisce, però, la sua espressione diventa di una serietà grave, profonda. Cosmica, direi. Diventa indignato. Palesemente. Qualcuno sa perché?

Cioè, non perché sia indignato (quello è lo stesso motivo per cui siamo indignati noi, o almeno io), ma perché l’indignazione gli crolla sulla faccia in modo così violento e improvviso. Che quasi ti immagini i bruciori di stomaco che lo stanno divorando in quel preciso istante, quando non guarda in macchina, dismette l’espressione da grillo (non Beppe) parlante ma simpatico e mette su quella, appunto, dell’indignazione: labbra serrate, occhi un po’ più aperti del normale, un leggero movimento delle mandibole.

(La parola indignazione in tutte le sue declinazioni mi fa venire in mente il comportamento tipico delle istituzioni, o in generale dell’Autorità in senso più ampio, di fronte a qualcosa di palesemente condannabile, offensivo, oltraggioso, vergognoso. Comportamento dietro il quale c’è quasi sempre il vuoto. Confido nel fatto che dietro l’indignazione di Travaglio ci sia una reale, genuina incazzatura.)

Quindi. Certo che è indignato, se no faceva un altro mestiere, o magari lo stesso ma si specializzava in recensioni di ristoranti, ad esempio. Ma allora perché scegliere la modalità dell’ironia? Così, dai e dai, uno presta il fianco alle peggio patologie psicosomatiche…

5 commenti:

Annachiara ha detto...

Pare che quel sorrisetto sia anche molto sexy per alcune....

sciura pina ha detto...

poche cose mi irritano come il sorrisetto di Travaglio, secondo me tolgono forza a quello che dice

Brigida ha detto...

eh, per me per esempio è sexy si si!

però direi che all'indignazione sostituisce l'ironia perchè è più comunicativa ed efficace

giuliana ha detto...

@annachiara: in effetti sì, immaginato in circostanze particolari...

@ sciura pina: davvero? no, non trovo, anzi, alleggerisce un po', se no immaginati che mattone sarebbe!

@ brigida: al di là dell'effetto sugli ormoni, quello che mi fa strano è che solo le sue parole usano l'ironia, il suo corpo no. è come dire che l'atto del parlare è scollegato da quello che dice, non so se mi spiego...

pOpale ha detto...

Non riesco a subirne il fascino ma Mic sembra molto interessata quando parla... uno di questi giorni gli chiedo cosa ha detto a bruciapelo dopo una sua apparizione ;)