domenica, agosto 10, 2008

In volo!

14.18.02 02/08/2008 Ti penso molto... Mandami sms se noti qualcosa di cui informarmi prontamente!

Ecco, la mia amica mi mostrava così la sua solidarietà per questa strana impresa quotidiana: il volo inaugurale su un aeroporto aperto da poche ore e non ancora completamente in servizio, effettuato da una compagnia di cui nessuno aveva mai sentito parlare. E io l'ho presa in parola. Ho documentato il viaggio con gli sms che man mano le inviavo, a cui ho aggiunto qualche foto e appunti presi in volo.

17.05.56 02/08/2008 Preso al volo il Malpensa Express, modalità relax. Ti aggiorno strada facendo, per documentare. Baci!

L'sms mancante è quello in cui specifico che nel tabellone delle partenze di Malpensa, alla voce "Salerno" seguita del numero del mio volo, non c'è il nome né il logo della compagnia. Cominciamo bene!

17.52.09 02/08/2008 Fatto il check in, unico banco vuoto, la compagnia si chiama oasis, non sono previsti ritardi... 18.34.05 02/08/2008 All'imbarco ci sono altri che fanno foto...

Già. Apprendo che voleremo in 60 - l'aereo ha 94 posti. La persona che svolge le operazioni di imbarco è la stessa che si trovava al check-in. Qualcuno azzarda l'ipotesi che sarà anche il pilota...

19.02.32 02/08/2008 Si parte! A dopo...



Dagli appunti presi in aereo

"Ehi, sono in aereo!"
"Dai, stai già partendo?"
"Sì, in orario!"
"Uau!"
"Quest'aereo ha 20 file, è buffo..."
"Voli con l'aereo dei puffi?"



Ci si guarda sorridenti, un po' complici un po' orgogliosi, cosa rara per un volo nazionale. Qualcuno con la macchina fotografica più piccola di altri - come me - anche con un po' di invidia.

Sono emozionata. Anche altri passeggeri lo sono. Due ragazzi dal pullmino che ci portava all'aeromobile hanno chiamato il loro amico: "Ernesto, c'è il comitato di accoglienza? Le collane di fiori?"

L'hostess che legge il papiro sulla sicurezza ogni tanto balbetta, forse è emozionata anche lei. Magari è al suo primo giorno di lavoro. Speriamo non sia così anche per i piloti.

L'aereo ha 20 file, 5 posti per fila. E' un BAE-146 della Orion Air, una compagnia spagnola. Più tardi, con calma, cercherò di capirci qualcosa di più.



Stiamo per decollare. Ecco, adesso sarebbe il momento di postare. O almeno avere Twitter, che se no questi momenti volano via anche loro. Al mio compleanno mi regalo un bel telefonino tuttofare, altro che Wii.

Il mio posto è sul lato destro dell'aereo, vedrò il mare.

Chi è nato a Milano non pupò capire. Non può capire che significhi quando "andare a casa" vuol dire trascorrere un'intera giornata in un carro bestiame su rotaie o con le ginocchia in bocca in un pullman. Chi è nato a Milano, con 12 ore di aereo, può arrivare dall'altra parte dell'oceano. Per questo sono emozionata. Perchè sono uscita di casa alle 16.30 e tra un'ora sarò vicina alla casa della mia famiglia più o meno quanto ieri sera, a cena da amici, ero lontana da casa mia. Un'oretta.

Il signore del check-in era lo stesso dell'imbarco. Era solo e non aveva le phisique du role. Il pilota non si è ancora manifestato, magari è davvero la stessa persona. In compenso offrono da bere. Peccato che non ci sia lo champagne. Bisognerebbe brindare.

L'aereo che vola così basso ti fa vedere cose stupende, diverse. Gli Appennini così, mai nella mia vita.

Tramonto sul mare a 10.000 piedi - sul mare di Napoli. Sopra Capri, per essere precisi. Il comandante fa dello spirito: "...Alla vostra sinistra vedete Napoli e l'aeroporto di Napoli. Aeroporto di Napoli che non ci serve più, perché ora abbiamo quello di Salerno". I salernitani applaudono. Sotto, a destra, sfilano le isole. Tutti vogliono fotografare Capri, le hostess continuano a dire "No camaras, no camaras por favor...". Sono emozionate anche loro.



20.58.44 02/08/2008 Atterrata! Baci e grazie!

11 commenti:

Elena ha detto...

meno male che sei viva! Stavo per scrivere alla Sciarelli :)

Melandroweb ha detto...

Complimenti per il racconto!

astronik ha detto...

Azzzz! Allora funziona!
Avvincente il diario di questo viaggio......

LA CONIGLIA ha detto...

evviva, atterrata!!!
Hem...posso sollevare un'osservazione? qui in sardegna quelli che ti fanno il check in sono SEMPRE quelli che ti prendono il biglietto all'imbarco...forse avete preso spunto da noi :)

Maurice ha detto...

Allora è andata! Doppia soddisfazione per essere arrivata a casa in un batter d'occhio, e per essere stata la prima. Complimenti.

ruben ha detto...

Ti avrei rassicurata raccontandoti di aver preso un aereo di una certa compagnia "Mayan air" dove le hotess in grembiule offrivano biscotti fatti in casa... terrore!

vitocola ha detto...

Interessante, veramente interessante. Credo che tu sia la prima a dare il resoconto di un volo per Potenza.
:-)

La Cuoca ha detto...

Ciao, il tuo blog è molto interessante. Io ho appena fatto un blog di ricette di cucina. Se vuoi vieni a trovarmi.
Ciao

Daniela ha detto...

Ciao! Ti ho appena aggiunta come "vicina" su anobii e ne ho approfittato per venire a sbirciare un pò nel tuo blog... wow! Bello! Buona lettura... Dany.

annalisa ha detto...

ciao giuliana,
il tuo racconto è troppo divertente e ho quindi deciso di linkarti su basilicata.travel
spero vada bene per te!

giovanna ha detto...

cercavo notizie sull'aereoporto di salerno ed eccomi arrivata su questo post molto carino.
Finalmente Cristo non si fermerà più ad eboli, ma forse arriverà anche in Basilicata ;)