lunedì, dicembre 22, 2008

Il figo da corsia

Non è necessario essere belli, per essere fighi da corsia. Serve però essere medici.

Il figo da corsia (viene meglio se) è alto. Fa molta attività fisica, lo vedi dai muscoli e dal fisico slanciato. E' abbronzato tutto l'anno - sono ammesse anche le lampade, anzi, sono persino preferite, per non dare l'impressione che si stia sempre in vacanza. Ha un taglio di capelli che valorizza il sale-e-pepe, poche rughe ma in posizione strategica: va da sé che non si può essere fighi da corsia sotto i 40 anni.

Il figo da corsia lo capisci subito che è un figo da corsia. Il figo da corsia è sempre attorniato da donne (non colleghe mediche, per lo più infermiere-caposala-mogli di degenti-degentesse), e per ognuna di loro ha un sorriso particolare, uno di quelli che ti liquefanno, vai a capire perché.

Il figo da corsia ha anche una bella voce impostata, così può tranquillizzare le femmine di paziente con i giusti toni, tra la voce di Quark e quella dei promo di Canale 5. Con questa voce qua, quando gli chiedi se ci sono problemi, se il tuo degente sopravvivrà, lui ti può dire qualunque cosa, e tu non darai in escandescenze.

Il figo da corsia ha un modello, e si capisce: è George Clooney di quando faceva ER. Invece ha un rapporto conflittuale con il dottor House, con il quale sente di condividere la competenza, ma che non ama molto perché piace troppo alle donne, e per i motivi sbagliati.

La cosa più bella di incontrare un figo da corsia mentre ti trovi in corsia è che puoi flirtare a piacere, tanto lui è lì per questo, non solo non ti allontanerà scocciato, ma anzi ti darà corda, e comunque poi finisce là.

Dopo aver incontrato un vero figo da corsia il tuo rapporto con gli ospedali muta drasticamente. In meglio.

16 commenti:

thecatisonthetable ha detto...

Il figo da corsia è una specie da proteggere.

giuliana ha detto...

il figo da corsia, per fortuna, è una specie che si protegge da sè :D

lemoni ha detto...

Ricordo un sabato all'alba al pronto soccorso in preda ad una colica renale furiosa...io racchia e con gli occhi cerchiati palpata da un paio di fighi da corsia che si scambiavano pareri e mi consolavano con sorrisi. Dù bonazzi, ma dù bonazzi che le mie amiche ancora mi chiedono di raccontare loro (perchè le faccio schiattare dalle risate...) quell'episodio!
Ah...mia adorata Giuli, ti posso abbracciare e farti tanti cari auguri di Buone Feste? Allora vieni qui e fatti stringere forte!
Bacioni a tutta la splendida family (fighi a parte!)
Tua Gra

itmom ha detto...

quanta invidia, nelle mie varie peregrinazioni ospedaliere ho trovato vari tipi: sfigati con pancia, maleducati con sigaretta e chewing gum, cafoni con riporto e tinta, anche qualche medico gentile ed educato... ma fighi da corsia niente. mi rifaccio con house md.

giuliana ha detto...

@lemoni: ecco, io ho vissuto il figo da corsia come accompagnatrice, suppongo che da paziente sia un po' diverso :)
tantissimi auguri anche a te e alla tua splendida famiglia! un abbraccio a tutti!

@itmom: in effetti non ho un campione sufficiente per sapere se il figo da corsia c'è sempre :D

Maurice ha detto...

Sappi che nell'ultima serie George Clooney ritorna, per la gioia di tutti.
Buon Natale, Giuliana.

giuliana ha detto...

@maurice: figata!!! fighi da corsia di tutto il mondo, sappiate che ora avete un figo DOC con il quale misurarvi :D
Buon Natale, Maurice!!!

M di MS ha detto...

A me il figo da corsia è capitato per un'ecografia addominale-pelvica! Tutto abbronzato, ahò, sono rimasta folgorata!
Dopo dieci giorni sono uscita con mio padre e, mentre mangiamo un panino inun bar, me lo vedo seduto di fianco con una tipa che corrisponde perfettamente alla tua descrizione, del genere infermierina adorante. Io lo sbricio, lui mi sbircia. Poi io e papà ci alziamo parlando tra di noi e sento la sciacquetta che gli fa:"Te l'avevo detto che è la figlia!". Più seriamente, io ho lavorato in ospedale per alcuni anni e ti dico che fighi da corsia zero, ma si sentono molto fighi lo stesso.

Flavia ha detto...

Tanti auguri Giuliana! Con la sessuologa russa di Piattini e il tuo figone, mi sarà che sarà un Natale scoppiettante
;-)

Suysan ha detto...

Purtroppo ultimamente ne ho incontrati parecchi....erano si molto fighi ma se la tiravano troppo....un pò boriosi...insomma difficili da trattare!!!!

marco olivieri ha detto...

più che fighi da corsia, fighe da corsa

Labelladdormentata ha detto...

Di fighi da corsia ti assicuro che ne ho fatto indigestione quando, studentessa dell'ultimo anno, facevo il tirocinio prelaurea, e anche dopo, nel tirocinio postlaurea! Quindi ritengo di essere oramai stravaccinata! Ma George, ecco....
Per il resto, tantissimi auguri, magari ci si rivede a metà gennaio.

Wonderland ha detto...

Azz ma solo io becco sempre il Maurizio Costanzo da corsia???
(quello basso, grasso, viscido e che esci dalla visita senza capire un acca di quello che ha detto?)

Annachiara ha detto...

A me, il figo da corsia mi ha esplorato le emorroidi. E non per scherzo. Meno male che ero vistosamente incinta e soprattutto troppo sofferente. Perché se no mi sarei sotterrata...
Auguri di rito.

@ lemoni: tu racchia! Ma fammi il piacere!

Miriam ha detto...

Che cxxx...fortuna!!!:D
Ma perchè a me non capita mai?!?
Auguri in ritardo!

bstevens ha detto...

sono d'accordo. aggiungi che per me anche uno scimpanzè, se vestito col camice, è sexy e fichissimo -capisci perchè cerco di evitare gli ospedali. per me sono luogo di perdizione. arf! baci, b.