mercoledì, settembre 15, 2010

Emozioni vicarie

Guardo la tv e mi emoziono se uno/una canta da farmi venire la pelle d’oca.
Leggo un libro e mi emoziono se il/la protagonista si innamora come solo a 17 anni si può fare.
Vado a prendere mio figlio a scuola e mi emoziono vedendo i bambini di prima, che sembrano così piccoli.
Ascolto la storia di un signore che si è fatto ammazzare per onestà e mi emoziono.

Volerne di mie, di emozioni, fa di me una brutta persona?

8 commenti:

Roberta ha detto...

Quelle che provi non sono tue?
Mi deve essere sfuggito qualcosa.....

M di MS ha detto...

Se posso permettermi, vedo in te la svolta dei 40. Oh, non ti offendere, neh? Diciamo, una rinascita, una rifondazione sentimentale. Chissà cosa ne pensa il marito, potreste risposarvi...

giuliana ha detto...

@roberta: è che... chi canta si emoziona, chi si innamora, chi è al suo primo giorno di scuola, chi è disposto a fasi ammazzare. io me le vivo di seconda mano.
è un po' contorto, lo so. colpa della fine delle vacanze, forse.

@M di MS: beh, se è la svolta dei 40 bene, in fondo i 40 li ho superati da un po' :)
quella di risposarsi potrebbe essere un'idea. ecco, quella è un'emozione di prima mano, come la laurea, eccetera eccetera.
ma tu mi sembri informata. come va a finire? ;)

M di MS ha detto...

Te lo dico tra un paio d'anni!

Alberto ha detto...

No, non fa di te una brutta persona. Forse siamo tutti così, anche se non ne abbiamo coscienza. Mi ci hai fatto pensare.

M di MS ha detto...

Ero lì che mi accanivo con cattiveria su di un paio di scarpe da ginnastica del bambino quando ad un tratto mi sei venuta in mente. Ti senti così semplicemente perchè tu sei così e lo accetti. Non hai bisogno di proteggerti con una maschera da dura, perchè lo sei una dura. Ma tenera.

Annachiara ha detto...

Forse dovresti pensare di meno....

PaolaFrancy ha detto...

Direi proprio di no ...