mercoledì, settembre 14, 2011

Il partecipante agli eventi social (d’ora in avanti camper)

Il camper (contrariamente alle apparenze che fanno pensare ad un veicolo a cui è stata innestata una casa) è una figura professionale che data di non più di 6 o 7 anni. Si tratta in realtà dell’evoluzione di profili già esistenti, soprattutto nel settore delle PR. Di questi il camper ha conservato il sorriso, la valigia, la collezione di biglietti da visita (in via di abbandono, da quando le Moo Card non sono più di moda). Per il resto, si sbatte molto di più.

Il camper può essere maschio o femmina. Proviene indistintamente da piccoli e grandi centri, ha un’età compresa tra i 19 e i 55 anni, e se gli chiedi di cosa si occupa per vivere ti snocciolerà un titolo a caso, spesso inventato là per là, che nella sostanza vuol dire “partecipo a eventi social”.

Il camper maschio indossa: jeans o pantaloni cargo d’inverno e bermuda un po’ strinati d’estate, t-shirt (pezzi unici o a tiratura limitata) con scritte del tipo “Io sono Intelligenza Collettiva” o “I <3 My Avatar” tutto l’anno (il camper maschio tende ad essere atermico), sneakers d’inverno e infradito d’estate, uno zainetto contenente tutta la sua vita: varie device per connettersi a Internet, lo spazzolino da denti, le t-shirt personalizzate.

Il camper femmina è più complesso, perché adotta per il suo outfit i segni distintivi della sua tribù di appartenenza: se geek si vestirà da geek, se fashion si vestirà da fashion, se food si vestirà da food, e così via. Nel suo bagaglio per i camp più lunghi di una giornata, o anche nella sua borsa/zainetto/pochette, non mancheranno di certo: un piccola trousse di trucchi perché non si scampa ai camper paparazzi; una t-shirt con un’enorme stampa di un personaggio dei fumetti femminile a piacere, per i momenti di relax o ad uso dei camper paparazzi; un paio di scarpe col tacco 12 per ogni evenienza (casomai ci fosse un camper paparazzo feticista del piede); un bikini se ci fosse una piscina nei dintorni in cui dei camper paparazzi vanno a rilassarsi.

Il camper (maschio e femmina) coltiva con passione la sua agenda degli eventi. Il camper più efficiente è in grado di snocciolare, con date e location precise, tutti gli eventi nazionali dei successivi 6 mesi e quelli internazionali per un arco temporale di 2 anni.

Il camper professionista porta un intervento ad ogni evento. Essendo però la sua agenda piuttosto fitta, decide a seconda del suo livello di professionismo se portare lo stesso intervento dappertutto o farne uno nuovo di volta in volta. In questo caso ha nel suo pc/mac/iPad/tablet una dozzina di interventi in bozza, che rifinirà in treno o in macchina o in aereo o in bici.

Il camper può essere storico o newbie. Entrambe le specie si frequentano per lo più tra di loro, ma si possono verificare dei mescolamenti, in determinate condizioni. I camper storici accettano nel loro gruppo camper newbie a patto che siano newbie guru, oppure camper newbie femmine particolarmente attraenti se sono camper storici maschi, oppure camper newbie maschi particolarmente attraenti se sono camper storici femmine. I camper newbie tentano di appartenere ad una delle categorie che li farà accettare nel gruppo dei camper storici.

Il camper può essere guru oppure no. Il camper guru è generalmente un camper storico, ma in alcune particolari situazioni può essere anche un camper newbie. Non è affatto facile, però, essere un camper guru newbie. Si diventa camper guru quando si è un guru, e in più si è camper.

Il camper maschio o femmina ha spesso una famiglia, da cui si allontana di frequente per seguire le sue attività di camper. Quando più camper con famiglia si incontrano, si confrontano lungamente sulla modalità di gestione dei punti famiglia. Ad esempio, un barcamp per lui vale un week end all’Ikea per lei, oppure un barcamp per lei vale la Champion’s League in tv per lui.

Il camper maschio può in alcuni casi accompagnarsi con una certa fequenza ad una camper femmina, con la quale condivide solo interessi professionali, e viceversa una camper femmina eccetera. Durante ogni evento social, però, ci sarà almeno una di queste coppie di camper che verrà scambiata per una coppia anche nella vita. Quando accade, in generale è molto difficile smentire la cosa, e dunque i camper coinvolti continueranno ad essere una coppia di cui solo pochi condividono il segreto: quello di non essere una coppia.

Altre figure della comunicazione in galleria.

4 commenti:

Maria Michela ha detto...

Ti seguo da poco ma già ti adoro!

Firmato
camper newbie racchia e non-guru

luciebasta ha detto...

Meraviglioso!
Ora farò il check al mom camp! :-)

giuliana ha detto...

@maria michela: non ti preoccupare, si sopravvive lo stesso. se ci riesco io... :)

@luciebasta: allora ci vediamo là

bismama 2.0 ha detto...

Hey camper mi raccomando alla mise geek eh!!
Je t'adore!